Ristorante “Taverna Moriggi” – Trasferta a Milano

Il Team del Gusto, ormai lo sapete, ama molto viaggiare e provare quindi nuovi sapori in giro per l’Italia. Grazie alla nostra amica Silvia questa volta ci spostiamo nel capoluogo lombardo, per leggere (e gustare!) un resoconto di quanto consumato presso la Taverna Moriggi.

Eccoci qui, in uno dei miei posti preferiti soprattutto dopo aver superato con successo un esame!

E’ una piccola osteria-trattoria proprio dietro l’Università Cattolica, in pieno centro, con pochi tavoli ma sempre tanta gente.
Arredata in legno, abbastanza semplice ma sicuramente accogliente, offre anche un’ampia scelta di vini di tutti i costi, ben visibili già dall’ingresso.

Vino Dolcetto di Dogliani

Il servizio è veloce, tipicamente “nordico” diremmo noi uomini (e donne!) del sud che viviamo i pasti come un momento fondamentale della nostra giornata e non certo come semplice mezzo per sostentarci!

Il menù, elencato su un’antica lavagna esposta fuori, è fisso e cambia giornalmente; in occasione della mia visita (ero a cena e la scelta era lievemente minore rispetto al pranzo) era possibile scegliere per primo tra Ravioli neri con sugo o Pasta con zafferano panna e speck.

Come secondi c’erano invece Stinco al forno con purè o Guanciotto di vitello sempre con purè di patate.

Per dolce l’opzione era tra tiramisù, pastiera napoletana e salame di cioccolato.

I vini sono per lo più di origine lombarda, veneta, piemontese o toscana e una bottiglia varia dai 18 euro del Dolcetto (su cui è ricaduta la nostra scelta) ai 40 euro di un Sassicaia.

Pasta zafferano, speck e panna

La pasta da me ordinata non era oggettivamente il massimo: una porzione appena accettabile e tutto sommato dal sapore non particolarmente eclatante.

Stinco di maiale al forno con purè di patate

Guanciotto di vitello con purè di patate

Situazione decisamente migliore per quanto riguarda i secondi: buoni entrambi,  grazie alla carne tenera e cotta al punto giusto, e porzioni nettamente più generose.

Pastiera Napoletana e Tiramisù

Ottimo infine il tiramisù, che però non comprende il caffè tra i suoi ingredienti, senza dimenticare la pastiera napoletana, decisamente fuori zona ma realizzata secondo tradizione.

Prezzo medio a persona per un pasto completo: € 35,00

Pro

  • Locale accogliente
  • Ottima scelta di vini
  • Materie prime di qualità

Contro

  • Prezzi sopra la media, giustificati in parte dalla posizione molto centrale
  • Tempi di attesa lunghi senza prenotazione

Voto del Team: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...