Ristorante Pizzeria “Officina 12” – Trasferta a Milano

Ancora una volta in trasferta a Milano, la nostra Silvia ci delizia con un locale molto particolare; ecco il resoconto della cena, buona lettura!

I Navigli sono da sempre la meta preferita delle calde sere estive milanesi, zanzare permettendo…

Purtroppo devo ammettere che rispetto agli anni passati anche qui inizia a vedersi un calo di affluenza, con qualche famoso locale che ha chiuso i battenti (lasciandomi tra l’altro disperata!) e altri che invece hanno ridotto i coperti disponibili.

La scelta di quella sera è stata quindi quasi obbligata, anche se da una prima occhiata al menu esposto all’ingresso il posto non ci è sembrato affatto male.

Officina 12 è infatti un grande locale storico dei Navigli, con un ambiente interno molto elegante e una piccola verandina esterna molto “chic” che però quella sera era piena.

Il posto nasce come pizzeria ma consente di scegliere anche tra primi (pochi e molto particolari nel tipo di ingredienti), secondi di carne e pesce ( non tantissimi come numero di scelta) e una lista dolci decisamente fornita ma certamente troppo cara: 7 euro per un dolcino è un pò tanto anche per milano.

Le pizze si presentano più nella media e in quel caso la nostra scelta è ricaduta proprio sulla classica cena poco milanese ma più napoletana: pizza e birra.

Nell’attesa abbiamo ingannato la fame con delle patatine fritte, forse forse la chicca della casa. Le patatine erano fresche, tagliate a mano e fritte al punto giusto, con persino la corretta dose di sale.

Patatine fritte

Terminate le patatine, servite subito con quattro fantastiche birre medie bionde gelate, sono arrivate le pizze:

Calzone Officina

CALZONE OFFICINA per il nostro amico Luca con dentro rucola, pomodoro fresco, prosciutto crudo e mozzarella, molto gustoso e con il prosciutto atipicamente sparso sulla superficie.

Pizze normali per gli altri tre commensali: la COLORATA per me con brie, mozzarella e salmone affumicato (prevedeva anche la rucola che ho eliminato sbagliando perchè la pizza ha assunto un sapore troppo dolciastro) e infine i nostri Gaetano ed Irene che hanno invece assaggiato la pizza REALE: pomodoro, bufala, porcini e crudo San Daniele.

Reale

 

In generale l’aspetto non è male e gli ingredienti in sé sono anche di qualità, quello che delude è sicuramente l’impasto nonché l

a cottura.
La pasta era infatti troppo gommosa e ciò rappresenta, per il prezzo pagato, decisamente un punto negativo soprattutto se il posto si vanta di avere il forno a legna.

Per finire, in mancanza di gelati e visti i dolci che non attiravano nessuno abbiamo optato per concludere il pasto con due amari (accompagnati da un piccolo pasticcino omaggio della casa) ed un limoncello.
Prezzo medio a persona: 28 euro circa.

PRO

  • Posizione centrale
  • Menu vasto
  • Buona qualità degli ingredienti

CONTRO:

  • Tempi di attesa lunghi senza prenotazione
  • Cottura della pizza decisamente migliorabile
  • Prezzi sopra la media

 

Voto del Team: 7,0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...